Qual è il costo finanziario del coronavirus per la Cina?


Risposta 1:

Penso che in questa fase sia difficile analizzare l'impatto sulla loro economia, il che è piuttosto grande.

Estratti di

CNBC

del 14 ° istante - Impatto economico in

Cina e altri

, almeno per l'attuale trimestre, è

"Previsto" per essere significativo

. Gli economisti lo hanno detto

L'India sarebbe meno colpita

; a causa della percentuale relativamente piccola di arrivi di turisti cinesi e di una piccola percentuale delle esportazioni verso la Cina. “Tuttavia, le importazioni dell'India dalla Cina sono vicine al 14% e

ritardi nelle spedizioni

può avere

attinente all'attività economica nella prima ", hanno detto gli economisti.

Tempi dell'India

del 14 ° istante: “

Il nuovo focolaio di coronavirus potrebbe comportare una riduzione di $ 4-5 miliardi nelle entrate delle compagnie aeree in tutto il mondo, ha detto giovedì l'Organizzazione per l'aviazione civile internazionale (ICAO). L'agenzia delle Nazioni Unite ha riferito che 70 compagnie aeree hanno cancellato tutti i voli internazionali in entrata e in uscita dalla Cina e altre 50 hanno ridotto le loro operazioni. Stime preliminari mostrano che ciò ha comportato una riduzione di quasi 20 milioni di passeggeri rispetto alle aspettative per il primo trimestre del 2020 "

.

Nonostante quanto sopra, è il mio ottimismo che se la Cina può contenerlo entro certi limiti senza perdere altro tempo, gli impatti di cui sopra saranno solo temporanei e potranno essere invertiti.

La parte sfortunata è, maggiore è il ritardo (nonostante i migliori sforzi fatti da loro) in tale misura anche l'impatto sarà proporzionato.

Vedo un lato positivo, in quanto il numero di decessi e casi confermati mostra un lieve calo negli ultimi 2 giorni (rispetto alle due settimane precedenti), il che significa che le misure avviate sembrano avere

iniziato

andando nella direzione giusta, anche se non nella misura prevista. Ma dovremo aspettare almeno dieci giorni per tirare un breve sospiro di sollievo.


Risposta 2:

Le persone sono preoccupate per l'economia globale, lascia da parte l'economia cinese. Globe è più che mai un villaggio e la maggior parte degli indici economici relativi al commercio e al commercio mostrano tendenze in tutto il mondo; qualsiasi tendenza al rialzo è indicativa di guadagni locali dovuti alla regressione altrove, piuttosto che al guadagno complessivo. L'economia cinese è in calo e sta trascinando con sé le altre. Non sarei sorpreso se la recessione globale fosse già iniziata. Sta diventando così grave che hai paura di comprare / prendere in prestito anche cibo ed elementi essenziali. Gli sms hanno preferito confrontarsi a livello nazionale e internazionale, ma purtroppo l'attività economica dipende dall'attività fisica. A livello base le merci devono essere consegnate e accettate.

Giorni difficili per tutti e soprattutto per i cinesi.

In vista del cambiamento nel tenore della domanda, devo chiarire:

I costi finanziari per la Cina possono determinare alcune cifre, che da sole non significano nulla. La finanza è solo una metrica che indica quanto sei produttivo rispetto alla produzione complessiva; Più produci e fornisci, più è la tua parte del gattino comune. Più merci e strutture puoi comandare. La riduzione del gattino comune si chiama recessione globale e ogni corpo ottiene di meno. Fuori mano, in attesa di un audit da parte dei cinesi, direi tra il 15 e il 20%, ma l'effetto richiederà del tempo per diminuire, poiché la maggior parte del deficit è in termini di hardware ad alta tecnologia e non di elementi essenziali quotidiani.


Risposta 3:

Il New York Times

L'epidemia di coronavirus approfondisce il bilancio delle attività globali

L'interruzione della rete produttiva cinese e il rallentamento della sua economia si sono propagati a compagnie aeree, case automobilistiche, società tecnologiche e altro ancora.

Immagine

Una sala terminale vuota all'aeroporto internazionale di Pechino Daxing. Le compagnie aeree nella regione stanno affrontando un declino del 13% nella domanda di passeggeri quest'anno, ha dichiarato l'Associazione Internazionale dei Trasporti Aerei ... Tingshu Wang / Reuters 21 febbraio 2020

Una perdita di $ 29 miliardi di entrate delle compagnie aeree. Le vendite di auto in Cina sono diminuite del 92 percento. Interruzioni per i 387 fornitori di Procter & Gamble in Cina.

Mentre l'epidemia di coronavirus scuote l'economia globale e interrompe le catene di approvvigionamento, le società internazionali in quasi tutti i settori si trovano di fronte a una dura realtà: gli affari non continueranno come al solito.

E gli investitori hanno notato. Le azioni statunitensi sono scese per il secondo giorno consecutivo venerdì. Le azioni di energia, compagnie aeree e società tecnologiche hanno portato il mercato più ampio in ribasso a Wall Street, poiché l'S & P ha chiuso più dell'1% in meno, portandolo al ritmo del peggior giorno del mese. Anche i prezzi del petrolio e del gas sono diminuiti, con il prezzo di un barile di greggio americano di riferimento che scivola di quasi l'1%. I mercati sono diventati più volatili dallo scoppio, ma gli investitori americani hanno ampiamente scrollato di dosso la minaccia. Dal 7 gennaio, quando i funzionari cinesi hanno identificato il virus, l'S & P 500 rimane più del 3%, anche dopo il sell-off di questa mattina.

- Matt Philips

Immagine

L'epidemia di virus potrebbe causare la contrazione dell'industria globale delle compagnie aeree ... Robin Utrecht / Agence France-Presse - Getty Images

Le compagnie aeree dovrebbero perdere miliardi di entrate quest'anno.

La International Air Transport Association questa settimana ha avvertito di una profonda flessione degli utili tra i vettori globali legati al crollo dei viaggi in Asia a causa del virus.

L'epidemia di virus potrebbe ridurre le entrate globali delle compagnie aeree di circa $ 29 miliardi quest'anno, provocando una piccola contrazione del settore rispetto al 2019.

Praticamente tutte le perdite dovrebbero colpire le compagnie aeree della regione Asia-Pacifico, che stanno affrontando un calo del 13% della domanda di passeggeri nel corso dell'anno, secondo l'analisi dell'associazione.

Alcune compagnie aeree hanno iniziato a riconoscere gli effetti dell'epidemia, con il gruppo Air France-KLM e il gruppo Qantas in Australia che hanno avvisato separatamente giovedì di un potenziale colpo finanziario.

Qantas ha detto che il coronavirus

potrebbe ridurre il suo profitto

per l'anno fiscale che termina il 30 giugno da $ 66 milioni a $ 99 milioni, mentre Air France-KLM ha stimato un colpo agli utili di $ 216 milioni tra febbraio e aprile di quest'anno.

Più di 20 compagnie aeree internazionali hanno sospeso o limitato rotte che terminano a Wuhan, il centro dell'epidemia e in altre grandi città cinesi.

E le compagnie aeree in Asia stanno tagliando voli altrove. Singapore Airlines ha dichiarato che avrebbe temporaneamente tagliato i voli tra lo stato della città e

destinazioni principali

come New York, Parigi, Londra, Tokyo, Seul e Sydney.

Cathay Pacific, la compagnia aerea di Hong Kong, ha anche cancellato quasi tutti i suoi voli verso la Cina continentale e sta riducendo il servizio altrove nei prossimi due mesi.

- Niraj Chokshi e Amie Tsang

I lavoratori che assemblano un'Audi a Changchun. Il crollo delle vendite di auto in Cina ha danneggiato l'industria globale ... Zhang Nan / Xinhua, tramite Associated Press

Caduta delle vendite di auto.

Le vendite di auto in Cina sono crollate questo mese, con la Chinese Passenger Car Association che ha dichiarato che le vendite alle concessionarie sono crollate del 92% nella prima metà di febbraio rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

La Cina è il più grande mercato automobilistico del mondo con un ampio margine. Quindi un tuffo nel naso nelle vendite fa male all'industria globale.

Il gigante automobilistico di lusso tedesco Daimler - che rende Mercedes-Benz - ha ammonito nel suo rapporto annuale che il virus potrebbe portare a un calo significativo della crescita economica cinese. Il rapporto afferma che il virus "può non solo influenzare lo sviluppo delle vendite unitarie, ma può anche portare a significativi effetti negativi sulla produzione, sul mercato degli approvvigionamenti e sulla catena di approvvigionamento".

Jaguar Land Rover ha avvertito che il coronavirus potrebbe presto iniziare a creare problemi di produzione nei suoi impianti di assemblaggio in Gran Bretagna.

Come molte case automobilistiche, Jaguar Land Rover utilizza parti fabbricate in Cina. Con le fabbriche lì chiuse o funzionanti a capacità ridotta, si prevede che le linee di assemblaggio nel resto del mondo manchino i componenti essenziali.

- Keith Bradsher

Foxconn, un attore chiave nella catena di approvvigionamento di Apple e il produttore del suo iPhone, ha dichiarato che sarebbe "cauto" nel riprendere a lavorare nelle sue fabbriche in Cina. Credito ... Giulia Marchi per il New York Times

Il produttore di iPhone di Apple avverte dell'impatto.

Con gran parte della Cina ancora in blocco, le aziende stanno lottando per riavere indietro i lavoratori e le fabbriche in funzione.

In una versione di questa settimana, Foxconn, il più grande produttore di contratto al mondo di elettronica e un attore chiave nella catena di approvvigionamento di Apple, ha indicato quanto sarà difficile. Foxconn ha affermato che le sue entrate verrebbero colpite dalla diffusione del coronavirus e che sarebbe "cauto" nel riprendere a lavorare nelle sue fabbriche in Cina. Le piante al di fuori del paese, in luoghi come il Vietnam e il Messico, erano a piena capacità, ha detto la società.

L'avvertimento sulle entrate arriva mentre i leader cinesi cercano di bilanciare il riavvio dell'economia con il controllo del virus. Le preoccupazioni per la produzione di Foxconn sottolineano anche il potenziale più ampio impatto che l'epidemia potrebbe avere sulle catene di approvvigionamento elettroniche globali. Una grande parte dell'elettronica mondiale esce dalle fabbriche cinesi, piena di parti fabbricate anche nelle fabbriche cinesi, e una sospensione più lunga della produzione potrebbe colpire l'offerta complessiva. Alcuni hanno anche avvertito che potrebbe accelerare un disaccoppiamento, che a volte è stato sollecitato dai leader cinesi e americani per motivi di sicurezza.

- Paul Mozur

Procter & Gamble afferma che le sue finanze ne risentiranno.

Procter & Gamble, il colosso dei prodotti di consumo, ha dichiarato in un deposito federale di questa settimana che le interruzioni della domanda e dell'offerta causate dall'epidemia influenzerebbero "materialmente" i risultati trimestrali dell'azienda.

"La Cina è il nostro secondo più grande mercato: vendite e profitto", ha dichiarato Jon R. Moeller, dirigente della compagnia, a una conferenza a New York giovedì, secondo quanto dichiarato. “Il traffico dei negozi è notevolmente diminuito, con molti negozi chiusi o operativi con orari ridotti. Parte della domanda si è spostata online, ma l'offerta di operatori di consegna e manodopera è limitata. "

La società conta su 387 fornitori in Cina, ognuno con difficoltà nel riprendere le operazioni, ha affermato Moeller. - Niraj Chokshi

I volontari disinfettano una fabbrica a Huzhou, nella provincia di Zhejiang. Le aziende stanno lottando per riportare indietro i lavoratori e le fabbriche in esecuzione. Credito ... China Daily / Reuters

La Francia avverte di "dipendenza eccessiva dalla Cina".

Il governo francese ha affermato che esorterà le aziende a rivedere la loro "dipendenza eccessiva" dalla Cina per materie prime e parti poiché lo scoppio espone debolezze tra i produttori francesi che hanno esternalizzato le loro catene di approvvigionamento lì.

Il ministro delle finanze francese, Bruno Le Maire, ha individuato le case automobilistiche, che hanno avuto problemi a ottenere parti come i pedali dei freni, e l'industria farmaceutica, che ottiene l'80 percento delle materie prime per alcuni farmaci dalla Cina e dall'Asia.

Il governo ha stimato che l'economia potrebbe ridursi di circa lo 0,1 per cento quest'anno a causa dello scoppio. Wuhan, il centro dell'epidemia, ospita

più di un terzo

di tutti gli investimenti francesi in Cina.

- Liz Alderman

La banca centrale cinese taglia i tassi.

Le banche cinesi stanno abbassando i costi di prestito di aziende e famiglie per cercare di attenuare il colpo economico del coronavirus.

La mossa segue un'ondata di politiche da parte della banca centrale cinese per sostenere un'economia ostacolata da settimane di chiusura quasi nazionale degli affari. Giovedì, la Banca popolare cinese ha dichiarato di aver ridotto il tasso primario sui prestiti a un anno al 4,05 percento dal 4,15 percento, e ridotto il tasso sui prestiti a cinque anni al 4,75 percento dal 4,8 percento.

Quest'anno gli economisti stanno abbassando le loro aspettative di crescita per la Cina, poiché le aziende stanno appena iniziando - in qualche modo in modo incerto - a tornare al lavoro. Alcuni hanno affermato che la mossa farebbe ben poco per affrontare l'impatto diffuso dell'epidemia sulla comunità imprenditoriale un tempo vivace della Cina.

- Alexandra Stevenson

KAdidas ha dichiarato di aver visto un forte calo delle vendite. Ha circa 500 dei suoi negozi in Cina. Credito ... Giulia Marchi per il New York Times

Adidas afferma che le vendite in Cina sono crollate dell'85%.

Adidas, il produttore tedesco di abbigliamento sportivo, ha dichiarato che il suo business nella Cina continentale è stato decimato dallo scoppio.

Le vendite nella regione sono diminuite di circa l'85% dal Capodanno cinese del 25 gennaio, ha detto la società, rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Anche un numero minore di acquirenti in Corea del Sud e Giappone ha contribuito al calo delle vendite, a seguito del forte calo del turismo cinese che ha colpito anche

settori dell'aviazione e dell'ospitalità

così come il

vendita al dettaglio di moda

attività commerciale.

Adidas vende i suoi prodotti da circa 12.000 negozi in Cina, circa 500 dei quali sono i suoi negozi e gli altri franchising.

- Elizabeth Paton

Geneva Abdul ha contribuito alla segnalazione.

Credito ... Kevin Frayer / Getty Images

Global Health Crisis 1, Politici economici 0

3 marzo 2020

Le azioni crollano dopo i tassi di riduzione della Fed

3 marzo 2020

Lo stimolo fiscale è la risposta per prevenire una recessione del coronavirus?

3 marzo 2020


Risposta 4:

La persona in grado di quantificare i costi con un'accuratezza del 70% potrebbe probabilmente ottenere un dottorato in economia.

Tuttavia, dal punto di vista della filosofia, la mia opinione di 2 centesimi è tale che i costi per la Cina sono irrilevanti sotto il loro sistema sociale collettivizzato perché sembra che siano riusciti a salvare la loro struttura sociale collettiva rimanendo integra e intatta ed è ora pronta a dare aiuto nel resto del mondo, l'Italia per cominciare.

Dovremmo essere più preoccupati per il resto del mondo, principalmente costituito da società democratiche non collettivizzate, che si prevede che lottino relativamente peggio, solo una questione di tempo.

Non se, piuttosto una questione di quando, e ci si aspetta che sia presto!