Trump ha effettivamente affermato che il coronavirus è una bufala? È registrato da qualche parte?


Risposta 1:

Chiediamo a Snopes, una delle principali organizzazioni di controllo dei fatti.

Il presidente Trump ha definito il Coronavirus una "bufala"?

Ha fatto affermazioni speciose sul Partito Democratico, affermando che il loro accurato ritratto della serietà di COVID-19 e i fallimenti delle Amministrazioni di Trump erano una nuova bufala.

Non esiste un mondo in cui questa sia una cosa utile da dire se non quella in cui l'unica cosa importante è l'ego di Trump.


Risposta 2:

No.

"Come ho sostenuto, il vero pericolo qui è che la realtà oggettiva viene scartata con un selvaggio sminuimento di una grave crisi come una" bufala "o una" truffa "tutto per proteggere il mito del presidente, piuttosto che proteggere le persone vulnerabili."

Brian Klaas, politologo, University College di Londra, 10 marzo 2020

A giudicare da alcune emittenti televisive, il presidente Trump potrebbe desiderare che gli elettori pensino che l'epidemia di coronavirus sia falsa. Questo è comprensibile: il virus mortale è arrivato in un momento inopportuno per il Presidente, ora in cerca di rielezione.

La storia che circonda il presidente Trump, presunta risposta allo scoppio del coronavirus, è indice della sua inutile ossessione di sé. Niente e nessuno è più del presidente. Nemmeno un virus che finora ha causato la morte di 4.000 persone con 65.000 casi confermati.


Risposta 3:

Sfortunatamente questa stupidità è registrata ovunque - ed è stata ripetuta qui su Quora un numero qualsiasi di volte - senza base.

Nessuno crede che il Presidente abbia effettivamente affermato che il coronavirus è una bufala (tranne quelli che VOGLIONO credere che lo abbia detto). Detto in altro modo: nessuno pensa seriamente che si stesse riferendo a COVID-19 quando ha detto che si trattava di un'altra bufala democratica.

Nel fine settimana - 10 giorni fa, quando mi è sembrato che qualcuno avesse mancato l'intento del Presidente - alcuni di noi hanno cercato di correggere il record su questo. Ora mi è chiaro cosa sta succedendo.

E va bene. Alla gente piace distorcere la realtà politica. A volte è divertente. Qualche anno fa una delle numerose gaffes di Joe Biden è stata trasformata in una canzone molto divertente:

Se lo volessi, potresti concludere che il vicepresidente stava cercando di promuovere l'uso delle armi da fuoco. Avrebbe potuto esprimere il suo punto più attentamente di quanto non abbia fatto.

E anche Trump avrebbe potuto scegliere le sue parole con più attenzione.

Quindi la mia richiesta è questa: almeno trovare un modo per esprimere il tuo punto di vista con un po 'di umorismo se non riesci a resistere a distorcere l'intento ovvio di qualcuno.

Perché qualcuno lo farebbe con un nuovo virus è al di là di me. Ma con la libertà di parola arriva la realtà che alcuni di noi potrebbero fare scatti a basso costo e poi continuare a fare scatti a basso costo….


Risposta 4:

Snopes ha fatto una buona valutazione di questo.

La versione breve è che Trump si riferiva al coronavirus come "nuova bufala" del partito democratico, durante una manifestazione in Carolina del Sud. Mentre ha letteralmente detto quelle parole, è dubbio che il virus stesso fosse una bufala. Trump stava essenzialmente cercando di dire che i democratici avevano fatto una montagna da una collina della talpa, tutto allo scopo di far sembrare Trump brutta.

Nel raduno, Trump ha dichiarato quanto segue:

“Ora i democratici stanno politicizzando il coronavirus. Lo sai, vero? Coronavirus. Lo stanno politicizzando. Abbiamo fatto uno dei grandi lavori. . . Hanno provato la bufala dell'impeachment. È stata una conversazione perfetta. Hanno provato di tutto, l'hanno provato più e più volte, lo fanno da quando sei entrato. Tutto gira, hanno perso, tutto gira. Pensaci. Pensaci. E questa è la loro nuova bufala. Ma sai, abbiamo fatto qualcosa di straordinario. Siamo 15 persone [casi di infezione da coronavirus] in questo enorme paese. E dato che siamo andati presto, siamo andati presto, avremmo potuto avere molto di più. . . non abbiamo perso nessuno, e ti chiedi, la stampa è in modalità isteria. "

Il modo di parlare di Trump è ambiguo, ma la mia interpretazione è che Trump stava chiaramente condannando i democratici per aver criticato la sua risposta al coronavirus, piuttosto che mettere in discussione l'esistenza del coronavirus stesso. Trump pensa che il virus sia reale, ma che la sua risposta sia stata tempestiva e che il virus sia contenuto in un piccolo numero di persone. Stava confrontando la risposta del democratico al problema con il modo in cui hanno risposto ai problemi che hanno portato all'impeachment di Trump, che definisce una bufala.


Risposta 5:

Una specie di, ma non esattamente. Ciò che Trump ha letteralmente detto è:

"Hanno provato di tutto, l'hanno provato ancora e ancora, lo fanno da quando è entrata. Sta girando tutto, hanno perso. Sta girando tutto, pensaci, pensaci. E questa è la loro nuova bufala. "

Il che sembra significare: “I media cercano costantemente di accusarmi di qualcosa e di rovinarmi. Non sono riusciti a convincermi dello scandalo ucraino, ma ora stanno cercando di esagerare la mortalità di questo virus per farmi sembrare di nuovo brutta. "

Quindi ... sta dicendo che il coronavirus non è reale? No, ma sta facendo qualcosa di altrettanto disgustoso: minimizza una potenziale catastrofe e tratta il virus NON come qualcosa che potrebbe uccidere migliaia di persone ma come un problema per la sua campagna di rielezione.


Risposta 6:

Ciò che Trump ha effettivamente detto a una manifestazione in Carolina del Sud è stato:

"Abbiamo esposto la corruzione dell'estrema sinistra e sconfitto i loro piani sinistri e vediamo cosa succede nei prossimi mesi", ha detto Trump.

"Guardiamo. Guardiamo e basta. Persone molto disoneste. Ora i democratici stanno politicizzando il coronavirus, lo sai vero? Coronavirus, lo stanno politicizzando.

Questa è la loro nuova bufala ", ha continuato Trump, aggiungendo che attaccare la risposta della Casa Bianca al coronavirus era diventato il" punto di discussione "del Partito Democratico.