La morte del dottor Li WenLiang, medico di Wuhan che per primo ha avvisato le autorità del coronavirus, ha cambiato il calcolo per contenere questa epidemia a proliferazione esplosiva?


Risposta 1:

Li era un oculista che durante la solita stagione dell'influenza invernale si diffuse su Internet che la SAR si stava diffondendo. Gli è stato detto che, in quanto persona formata dal punto di vista medico, dovrebbe sollevare qualsiasi sospetto all'autorità medica piuttosto che diffondere la paura nei social media e interrompere i servizi pubblici.

I cinesi che odiano i perdenti sono persone senza legge e violente. Naturalmente pensano che le persone che diffondono voci siano eroi.


Risposta 2:

Anche se le infezioni, i malati gravi, i moribondi e i morti del coronavirus di Wuhan continuano a esplodere verso l'alto e si estendono oltre la Cina e oltre, Xi Jian Ping ha ordinato ai media cinesi di riportare solo notizie positive. Centinaia di milioni di lavoratori migranti torneranno al lavoro questo fine settimana e possono ulteriormente esasperare la diffusione di questo virus, ancora non contenuto nonostante il blocco di Hubei e di molte altre città cinesi.

Sembra che la strategia di Xi sia quella di mettere in quarantena aree di gravi infezioni ma di consentire ad altre parti della Cina di riprendere le attività in modo da non far precipitare l'economia cinese e i mercati in una profonda recessione. Ha anche versato centinaia di miliardi di dollari per sostenere il mercato azionario e ha cercato di presentare un'immagine di normalità al mondo esterno.

Tuttavia, come nel caso del dottor Li WenLiang, il medico 34enne di Wuhan e che ha tentato senza successo di avvertire i funzionari del PCC del pericolo di questo coronoavirus altamente virulento all'inizio di dicembre, invece di ascoltare i suoi avvertimenti, i funzionari del PCC hanno arrestato il dott. Li e i suoi colleghi per aver diffuso voci e destabilizzato la società. In seguito all'editto di lunga data del presidente Xi, il sindaco di Wuhan non ha avuto altra scelta che sopprimere tutte le informazioni su questo virus per oltre 7 settimane, anche se la sua diffusione e gli effetti mortali sui residenti stavano accelerando. Ora, Xi sta di nuovo cercando di sopprimere le informazioni sulla diffusione, la gravità e l'impatto mortale di questa epidemia che infuria in Cina e oltre i suoi confini.

L'OMS e i governi del mondo hanno e stanno prendendo provvedimenti per bloccare l'ingresso di viaggiatori dalla Cina e per impedire che l'epidemia originata da Wuhan diventi una pandemia globale. Stanno prendendo misure e precauzioni responsabili per salvaguardare il benessere e la sicurezza dei loro cittadini. L'unica eccezione a questo mandato umanitario e di buon senso sembra essere la Cina e Hong Kong, dove l'amministratore delegato nominato dal PCC rifiuta di chiudere i suoi confini con la terraferma, nonostante le chiamate e le proteste urgenti da parte dei professionisti medici e delle varie comunità di parti interessate.

Invece di continuare a sopprimere le informazioni vitali sulla diffusione non contenuta, la gravità crescente e il bilancio delle vittime del coronavirus di Wuhan, il presidente Xi e le sue coorti di signori del PCC dovrebbero mettere la sicurezza e il benessere dei cittadini cinesi al di sopra della loro fissazione sul salvare la faccia, evitando la responsabilità e deviare la colpa. L'economia cinese e i mercati dei capitali possono precipitare nel breve termine e sopravvivere in seguito, ma le persone infette e che devono affrontare infezioni imminenti da questo virus mortale non possono farlo.

Xi dovrebbe ordinare una chiusura prolungata di tutte le fabbriche, negozi, banche e uffici governativi non essenziali fino alla fine di marzo o più tardi. Ciò impedirà la diffusione di questo virus da individui infetti con sintomi lievi o assenti, lasciando il tempo agli agenti medici e di sanità pubblica di rilevare in modo più efficace le infezioni e contenere l'epidemia. Hong Kong e Macao dovrebbero immediatamente chiudere i suoi confini con la terraferma e bloccare tutti gli ingressi dalla Cina fino a quando questa epidemia non sarà contenuta. La sua economia e i suoi mercati possono anche precipitare a breve termine solo per rimbalzare in seguito. Non permettere l'avidità e il clientelismo prevalgono sulla sicurezza e sul benessere delle persone. Lascia che la verità sia conosciuta!


Risposta 3:

Avrebbero potuto fare di più se fossero disposti ad ascoltare gli avvertimenti del dottor Li. Ma no, piuttosto lo difendono e fanno finta che vada bene, niente di cui preoccuparsi.

Se i continenti sapessero che hanno a che fare con virus come la SARS, si sarebbero preparati, le persone avrebbero indossato spesso la maschera, eviterebbero i malati, perché? Perché i cinesi hanno esperienza della SARS.

Alla fine, è colpa loro a nudo.