La notizia che il coronavirus 2019-nCoV era probabilmente diffuso oltre i confini di quarantena prima del blocco della Cina e altre misure messe in atto sembra ovvia o sorprendente ora o no?


Risposta 1:

Per niente sorpreso. Le persone possono diffonderlo prima di mostrare i sintomi e

almeno

Il 70% degli infetti non mostra alcun sintomo.

Diamo un'occhiata ragionevole a questo. Gli incidenti stradali uccidono

700 persone al giorno in Cina.

Nel corso del tempo questo si è verificato, sono 9.800 i decessi. I decessi per COVID-19 sono 3.254

In tutto il mondo. Quello è

un terzo

il totale delle morti per incidenti stradali nella sola Cina.

È molto più probabile che tu muoia in un incidente d'auto che a causa di COVID-19, eppure le persone non perdono la testa maledettamente ogni volta che qualcuno vuole salire in macchina.


Risposta 2:

Qualsiasi virus si diffonderà, alcuni più velocemente di altri, ma possiamo essere sicuri che si diffonderà naturalmente.

Anche dopo Lock Down, il numero di nuovi casi in Cina stava peggiorando. Indipendentemente da ciò che facciamo, si diffonderà e finché ci manterremo lontano dalle persone che tossiscono, starnutiscono senza usare un fazzoletto, allora la maggior parte di noi lo sfuggirà, almeno è quello che spero.

L'ebola ha preso più vite della maggior parte dei virus / infezioni moderni. Non sono sicuro se è superiore all'influenza spagnola o no.

Quella SF ha assorbito solo il 5% della popolazione, se la mia memoria mi ha servito bene. Le cifre sono state indovinate a 50 milioni, alcuni storici sostengono che potrebbe esserlo di più, dato che la tenuta dei registri non era al suo meglio, subito dopo la guerra e che i registri venivano scritti, non inseriti nei computer, come lo è oggi.

Proprio come l'influenza, dicono che non tutti i casi vengono segnalati, se le persone non vanno dal medico o sono ricoverate in ospedale. Secondo il CDC.

Le notizie e i social media stanno facendo peggiorare le cose,

ma deve essere preso molto sul serio e dobbiamo seguire le regole / i consigli sull'igiene.


Risposta 3:

Ovvio. Non sono convinto che la Cina sia venuta a conoscenza della diffusione del virus. Il medico cinese che per primo ha lanciato l'allarme del virus è stato schiacciato e da allora è morto per il virus. Sono stato solo in Egitto, Israele e Giordania lo scorso gennaio e c'erano grandi congregazioni di turisti dalla Cina e sono anche visitatori frequenti dell'Europa.


Risposta 4:

Non

Questa è stata costantemente la risposta della Cina al mondo quando problemi inquietanti, imbarazzanti e persino pericolosi, come un patogeno in fiore, l'epidemia si presentano in Cina.

Hanno negato, costretto, offuscato qualsiasi, e tutte le informazioni, sui precedenti agenti patogeni, decollati in Cina, per poi diffondersi al di fuori dei suoi confini.

Questo è stato ancora una volta vero per COVID 19.


Risposta 5:

Grazie per la richiesta

Il virus si è diffuso in misura limitata oltre i confini della Cina, quindi non ci vuole Einstein per vedere l'ovvio. Qualcuno o alcuni corpi senza sapere di essere stati infettati hanno viaggiato al di fuori della Cina. O prima o durante le fasi iniziali della quarantena di Wuhan o di persone che erano state a Wuhan di recente.

Fino a ieri su 43.033 casi totali di infezione -

L'Asia (esclusa la Cina) ha 325 casi, Europa 43, Nord America 20, Oceania 15.

Considerare dati i numeri bassi nel tempo che si è verificato da quando Wuhan è stato messo in quarantena intorno al 23 gennaio, i numeri danno speranza che sia contenuto.


Risposta 6:

Ovvio. Il virus si diffonde da persone che non hanno ancora un sintomo ed è probabile che molte più persone abbiano avuto il virus rispetto a quanto riportato. Ma alla fine non importa, il virus si sarebbe diffuso comunque.

Anche. Seguendo i telefoni cellulari, è stato scoperto che anche dopo il blocco, circa 130.000 persone hanno lasciato la città di Wuhan. Un blocco non è mai completamente esecutivo.

Risposta lunga: COVID-19 è una pandemia pericolosa. Probabilmente, in questo momento, ci sono focolai in centinaia di città e villaggi in tutto il mondo e alla fine il virus infetterà il 50 percento della popolazione mondiale, proprio come l'influenza. La maggior parte verrà curata, ma una percentuale sostanziale (5%?) Delle persone infette morirà, a meno che non venga presto sviluppata una cura per il vaccino.

Il motivo per cui poche persone si rendono conto di ciò che sta accadendo è che l'indicatore principale di una pandemia di COVID-19 non è quello che vediamo attualmente: diminuzione del numero di infezioni in Cina, piccoli focolai in Italia e Corea del Sud. Invece, l'indicatore principale per l'imminente scoppio mondiale è quello che attualmente non vediamo.

Cosa vediamo attualmente? Focolai in Italia e Corea del Sud. L'interessante "coincidenza" di questi focolai è che entrambi i paesi hanno un sistema sanitario di alto livello e un alto livello di preparazione a tale focolaio.

Esistono centinaia di paesi al mondo in cui è possibile un focolaio poiché il virus si è già diffuso in tutti i continenti tranne il Sud America e l'Antartide. In alcuni paesi gli scoppi del virus sono molto probabili perché hanno un lungo confine con la Cina e non hanno mezzi per chiuderli completamente e non possono testare molte persone per il virus a causa della mancanza di test. Esempi di questi paesi sono la Corea del Nord e il Myanmar.

Ma non vediamo rapporti su focolai negli ovvi paesi candidati, vediamo solo focolai in due paesi specifici: la Corea del Sud e l'Italia. Entrambi i paesi hanno un alto livello di assistenza sanitaria e un alto livello di preparazione a un focolaio di virus. Logicamente, ci sono tre spiegazioni per questa coincidenza:

  • La malattia COVID-19 sceglie deliberatamente paesi con un alto livello di assistenza sanitaria e preparazione (ovviamente non è vero).
  • È solo una coincidenza
  • Attualmente ci sono molte città e villaggi in tutto il mondo con un focolaio, ma i focolai vengono rilevati solo con un alto livello di assistenza sanitaria e preparazione e solo lì sono seguiti da enormi test sulla popolazione locale nell'area infetta.

Penso che la spiegazione 3 sia l'ovvia spiegazione. Ciò implica che, mentre parliamo, molti focolai come in Corea del Sud potrebbero verificarsi in paesi come Myanmar, Corea del Nord, India e Iran. Le epidemie in questi paesi non verranno rilevate e non verranno eseguite misurazioni adeguate come il contenimento e test su larga scala della popolazione locale. E successivamente non ci sono segnalazioni su un numero crescente di infezioni.

Il fatto che non vediamo i rapporti sugli scoppi in luoghi in cui è più probabile che si verifichino focolai, probabilmente causati dal basso livello di assistenza sanitaria locale, è allarmante. I piccoli focolai possono crescere rapidamente e diventare focolai molto grandi e inarrestabili. Il numero di casi segnalati quotidianamente sarà una grave sottovalutazione.

Un'altra indicazione di tali focolai nascosti e quindi uno scenario di pandemia è quando si riscontrano misteriose infezioni in persone che non hanno visitato la Cina e che non sono state in contatto con persone che hanno fatto e che hanno viaggiato in paesi in cui non sono stati registrati focolai su larga scala segnalati.

Esattamente quello che è successo di recente: una persona infetta è stata trovata in Canada. La persona infetta non era stata in Cina ma era stata in Iran, dove secondo i dati ufficiali sono infette meno di 30 persone, su una popolazione di 50 milioni. È altamente improbabile che il canadese sia stato infettato in Iran avendo avuto contatti con una di queste meno di 30 persone infette. È molto più probabile che già molte (diecimila?) Persone in Iran siano infette, ma non testate e non segnalate. Di recente, un numero maggiore di viaggiatori in Iran è stato trovato infetto.

Nelle prossime settimane potremmo vedere sempre più di queste improbabili infezioni da viaggiatore, che creeranno ulteriori prove della diffusione della pandemia del virus. E sì, una tale pandemia è irraggiungibile, proprio come l'influenza. Gli Stati Uniti e nessun altro paese al mondo sono in grado di tenere fuori il virus dell'influenza. COVID-19 è più contagioso dell'influenza. Quindi COVID-19 si diffonderà in tutto il mondo e probabilmente sarai esposto al virus un giorno dopo quest'anno, proprio come l'influenza, a meno che tu non viva in una cabina isolata e non abbia alcun contatto con gli altri.

E non sono solo in questa idea:

"Penso che probabilmente vedremo una pandemia globale. Se si verifica una pandemia, è probabile che il 40-70% delle persone in tutto il mondo sia infetto nel prossimo anno. "

Prof. Marc Lipsitch

Prof. of Epidemiology, Harvard School of Public Health Head, Harvard Ctr. DynamicsFeb delle malattie trasmissibili. 14, 2020

Ciò che è anche angosciante, è che per ogni persona che è finora deceduta dal virus, non vengono curate 49 persone (il che implica un tasso di mortalità del 2%), ma solo 10. Ciò suggerisce che il virus ha effettivamente un tasso di mortalità del 9% . La teoria secondo cui il tasso di mortalità è solo del 2% (numero totale di persone decedute, diviso per il numero totale di persone infette) si basa sul presupposto ovviamente imperfetto che tutte le persone attualmente infette saranno curate.

Sulla base delle osservazioni di cui sopra, mi aspetto che presto ci saranno preoccupazioni e panico, e di conseguenza l'economia mondiale probabilmente crollerà.

Quindi ora conosci la verità. Spero che tu protegga i tuoi beni e mi ringrazi di conseguenza dopo l'incidente :)

Storia bonus. Gli Stati Uniti hanno una caratteristica speciale: è l'unico paese occidentale sviluppato che non ha assistenza sanitaria gratuita universale. Ciò significa che in tutti gli altri paesi sviluppati, l'assistenza sanitaria è finanziata principalmente dal governo, proprio come la polizia. Negli Stati Uniti, l'assistenza sanitaria è finanziata principalmente da compagnie assicurative che lavorano a scopo di lucro. Ciò risulta ad esempio che negli Stati Uniti il ​​numero di letti d'ospedale è molto basso. Il Giappone ha 14 posti letto per 1000 abitanti, negli Stati Uniti 3.3. I punteggi degli Stati Uniti sono peggiori di Swaziland e Libia. Avere un settore sanitario così deplorevole e avere una società in cui le persone sono molto mobili, significa che è probabile che la pandemia avrà risultati devastanti negli Stati Uniti. Scusa.


Risposta 7:

No, non è affatto sorprendente e deve essere preso in considerazione prima che questa epidemia possa essere contenuta. Questa storia è solo all'inizio, dato che altre città cinesi da Pechino e Xian a Shanghai e Guangzhou vedranno una crescita esplosiva del numero di infetti, gravemente malati, morenti e morti entro le prossime 8-12 settimane.

La buona notizia è che Hubei vedrà un calo del suo tasso di infezione e mortalità in quel momento, mentre il peso di questa epidemia si sposta in altre regioni della Cina. Il dolore e la sofferenza saranno condivisi tra i cinesi.


Risposta 8:

Non è affatto sorprendente.

In effetti, se l'analisi dell'aplotipo è vera (non lo sappiamo ancora), il virus potrebbe non provenire affatto dalla Cina, poiché l'aplotipo di Wuhan e la corrente del virus in Cina è solo uno dei cinque tipi con gli altri quattro non presente in Cina.

https://www.researchgate.net/publication/339351990_Decoding_evolution_and_transmissions_of_novel_pneumonia_coronavirus_SARS-CoV-2_using_the_whole_genomic_data