Pensi che il giornalista "in quarantena" del governo cinese Chen Qiushi abbia messo a tacere le sue notizie sul coronavirus?


Risposta 1:

No. È per proteggerlo dai pericoli. E lo dico sul serio. Questo ragazzo ha guadagnato la sua fama colpendo la Cina su YouTube. L'unico gruppo che vuole fargli del male è il gruppo anti-Cina. Controintuitivo?

Ci sono così tanti canali anti-cinesi e gruppi anti-cinesi. Taiwan, HK, Falun Gong. Hanno i loro beni in Cina ovunque.

Pensare. Chi vorrebbe che succedesse qualcosa di brutto a Chen? Non è la Cina, ma gruppi anti-cinesi. La Cina non è a corto di giornalisti anti Cina. Chen è solo uno di questi. Ma quando Chen guida solo uno scooter elettrico ovunque a Wuhan con protezioni minime contro le infezioni. È in grave pericolo sia per il virus che per le persone che vogliono fargli del male.

I gruppi anti-PCC trarrebbero maggiori benefici se a Chen succedesse qualcosa di brutto in quanto troverebbero un'altra "prova" che la Cina è contraria alla libertà di parola. Indipendentemente dal modo in cui Chen potrebbe morire, anche se muore solo per il virus, i gruppi anti-Cina possono ancora farcela perché la colpa della Cina di non proteggere la libertà di parola e far sembrare un complotto che Chen sia effettivamente messo a tacere con la forza, il coronavirus è solo un scusa. Tutti i rapporti dell'autopsia non gli faranno cambiare idea.

Dopo la morte di Li Wenliang, molti media lo hanno spremuto in modo sproporzionato e hanno parlato della libertà di parola. Il governo cinese è molto intelligente nel collocare Chen da qualche parte nessuno lo sa, così almeno sarà lontano dall'imminente pericolo del virus, quindi dai gruppi anti-Cina che vogliono che Chen sia morto. Mentre viene rilasciato e uscito da Wuhan, può continuare a raccontare tutto sul suo maltrattamento e roba anti-Cina su YouTube.


Risposta 2:

Non lo zittirono affatto. Questa è FALTA NOVITÀ

Ha pubblicato un post sui social media dicendo a tutti che sospettava un virus. Le informazioni che ha pubblicato erano errate, in quanto non identificava il filone corretto del virus.

TUTTAVIA il ministero è stato coinvolto come sembrava una bufala. Come medico, non ha semplicemente seguito le procedure giuste.

È stata condotta un'indagine ed è stato identificato il filo corretto. Nel frattempo aveva già contratto il virus ed è stato messo in quarantena.


Risposta 3:

Ho paura. Di fronte a me c'è la malattia. Dietro di me c'è il potere legale e amministrativo della Cina. Ma finché sarò vivo parlerò di ciò che ho visto e di ciò che ho sentito. Non ho paura di morire. Perché dovrei aver paura di te, Partito Comunista?

- Chen Qiushi, 30 gennaio 2020

Le persone hanno il diritto di dire quello che vogliono e se vuole rischiare la vita per me va bene. Si prega di notare che altre persone non vogliono rischiare la vita lì per il suo rapporto schifoso. Come se entrasse in ospedale e toccasse pazienti e morti senza alcuna protezione. Quindi anche lui diventa un collezionista di virus, ma ciò non significa che abbia il diritto di diventare uno spargitore di virus.

Guarda anche tutti i giornalisti della CCTV che indossano maschera e indumenti protettivi quando segnalano in aree ad alto rischio. Offuscano anche la faccia di ogni paziente infetto e paziente che si riprende dal virus.

Cosa ha fatto Chen come avvocato. Dove dovrebbe conoscere la legge sulla privacy. Qualcosa per cui stava combattendo e non lo fa affatto. Mostrando la faccia in quel modo.


Risposta 4:

A2A

Pensi che il giornalista "in quarantena" del governo cinese Chen Qiushi abbia messo a tacere le sue notizie sul coronavirus?

Non c'è un messaggio chiaro su ciò che gli è successo. Molti dei commenti sui suoi video affermano che è stato messo in quarantena, ma c'era anche un commento (ora eliminato) su un canale in cui era stato girato. Non ci credo, ma non so nemmeno se è stato messo in quarantena o arrestato.

Mi venne in mente che le autorità potevano eseguirlo, cremarlo, quindi attendere alcune settimane e dichiarare che era morto per il virus.

Ma questa è solo una speculazione selvaggia. Non c'è modo di sapere cosa gli è successo fino a quando non torna per dircelo. Anche in questo caso, se fosse stato arrestato, non gli sarà permesso di dire nulla di ciò che è accaduto durante la sua detenzione. Darà lo standard "Stavo assistendo le autorità", BS.

Probabilmente non lo sapremo mai. Il suo canale è ancora in fase di pubblicazione, ma a quanto pare la sua famiglia ha la password, quindi forse stanno continuando il canale al posto di Qiushi.


Risposta 5:

Queste persone hanno bisogno di un po 'più di creatività.

Ogni tanto vedi il titolo di "giornalista per la libertà rapito in Cina" o "attivisti per i diritti umani sono stati arrestati" sulla notizia. Per gli spettatori occidentali, questi lampi di notizie rafforzano solo le loro opinioni negative sulla Cina. Quanto a me stesso? Scuoto la testa ogni volta.

La maggior parte di questi cosiddetti "giornalisti" e "attivisti" sono persone in cerca di attenzione senza altri obiettivi se non quello di ... essere una seccatura.

Le autorità hanno già ordinato a tutti di rimanere a casa e limitare la propria esposizione alla folla al fine di prevenire un'ulteriore escalation della situazione del virus. Questo cosiddetto "giornalista" va in giro con lo scooter attraverso la città e gli ospedali che ironicamente si sono ammalati e rischiano di diffondere il virus a tutti gli altri. È logico metterlo in quarantena e fornire l'assistenza medica necessaria. Altrimenti, il titolo di domani sarà "Il giornalista della libertà muore nel suo appartamento dopo essere stato rifiutato di cure mediche!".

Voglio dire, le autorità che Chen Qiushi odia stanno cercando di salvargli la vita e gli impediscono di infettare gli altri.


Risposta 6:

Sì, ovviamente è quello che sta facendo il PCC. Il coronavirus ha messo in luce ogni debolezza del modo in cui il PCC governa la Cina. Sappiamo dalle informazioni fornite al governo cinese che il presidente Xi ha ordinato una repressione della pubblicità negativa sui social media in modo che tutte le immagini sui social media cinesi siano immagini positive degli sforzi della Cina per combattere la diffusione del virus Wuhan. Molte delle immagini apparentemente positive caricate dal PCC e dai loro agenti sono false. Molti dei numeri degli infetti e dei decessi sono semplicemente inaffidabili e facilmente smentiti. Il motivo per cui il PCC deve mettere a tacere questi giornalisti cittadini come Chen Qiushi è perché sfidano le false immagini positive del PCC con sul terreno notizie reali sulla sofferenza e sul caos che accadono intorno a loro. La segnalazione da parte dei cittadini è una sfida diretta al desiderio del PCC di monopolizzare tutte le storie e le immagini che circondano il virus in Cina.


Risposta 7:

Cosa anche per?

La Cina ha nascosto il fatto che si sta diffondendo il coronavirus? Non credo.

L'ospedale cinese ha rifiutato di accettare i pazienti con infezione da coronavirus? Non credo proprio che, se le cose fossero così, le infezioni dovrebbero essere ancora più gravi di quelle che conosciamo ora.

Il governo cinese ha rifiutato di prendere le misure necessarie durante questa crisi? Hanno ordinato l'arresto massiccio della scuola, della fabbrica e di altre strutture affollate ; Forniscono abbastanza forniture all'ospedale ; Hanno costruito due grandi ospedali temporanei con le funzioni necessarie a Wuhan ... Senza dubbio ci sono sempre qualcosa non è stato curato correttamente, ma in generale non penso che abbia raggiunto il punto che deve far sparire qualcuno.

Quindi quali notizie scioccanti hanno scoperto questo giornalista, che abbastanza da mettersi nei guai?

Forse è il fatto che ha la febbre e deve essere messo in quarantena. È una notizia piuttosto scioccante ... anche se, camminando per strada, cercando intenzionalmente un posto di disturbo, con un equipaggiamento minimo di protezione, durante un periodo così pericoloso, il risultato è gentile di prevedibile.