Le persone migliorano quando ottengono il coronavirus?


Risposta 1:

È difficile da dire perché sono ancora i primi giorni e la maggior parte di coloro che si sono completamente ripresi sono ancora in una parte del mondo che è sottoposta a un forte blocco.

Tuttavia, sembra che coloro che hanno i sintomi più lievi si riprendano completamente in circa due o tre settimane dall'esperienza dei loro primi sintomi. Alcuni che avvertono la parte superiore dei sintomi più lievi hanno quella che potrebbe essere chiamata "polmonite da deambulazione"; sembrano impiegare più tempo a scrollarsi di dosso la malattia e il loro tempo di recupero completo deve ancora essere determinato

Le persone gravemente malate (quelle che richiedono un intervento medico e ossigeno supplementare) sembrano avere sintomi coerenti con la polmonite virale, richiedono una degenza di 1-3 settimane in ospedale e il loro recupero potrebbe essere lento. La polmonite virale impiega fino a sei mesi per riprendersi completamente e potrebbe esserci qualche danno polmonare residuo.

Le persone in condizioni critiche (quelle che richiedono intubazione e terapia intensiva) sembrano presentare sintomi coerenti con la sindrome da distress respiratorio acuto. Coloro che sopravvivono (in genere circa la metà di quelli con ARDS vivono per raccontare la storia) rimarranno gravemente malati per diverse settimane o addirittura mesi e potrebbe aver bisogno di riabilitazione respiratoria per ritrovare le forze. Data la ponderazione per età / comorbilità che si applica ai malati critici e i potenziali numeri coinvolti, temo che alcuni non si riprenderanno mai completamente e COVID-19 potrebbe rivelarsi limitante per loro.

Tuttavia, molto di questo deve ancora essere completamente determinato. Sto basando queste previsioni sugli esiti medici per la polmonite virale e l'ARDS nelle cartelle cliniche quotidiane, in parte perché gli esiti a lungo termine di COVID-19 per gli individui non possono essere conosciuti circa tre mesi dopo l'epidemia e perché coloro che hanno contratto e recuperato dalla malattia non hanno ancora molta voce.

Speriamo che non ne sapremo più presto!