Il mortale insabbiamento del coronavirus cinese è esposto a casi che si stanno diffondendo in Giappone, Taiwan e Stati Uniti. Gli Stati Uniti e gli altri paesi dovrebbero smettere di viaggiare dalla Cina nei loro paesi per impedire un'ulteriore diffusione del coronavirus cinese?


Risposta 1:

Primo? Facciamo a meno di questa assurdità insabbiata. Paziente 0 presentato il 9 dicembre. Poco distinto il disturbo da altre malattie del tratto respiratorio. Fu solo quando più casi presentarono che c'era un campione sufficiente per suggerire un nuovo patogeno. È sorprendente che in un'area metropolitana con una popolazione di 25 milioni i dati si siano aggregati così rapidamente. Dopo tre settimane il virus è stato identificato. Tieni presente che il virus gesticola per 14 giorni. Ciò significa che le persone infette dal paziente 0 - quella manciata iniziale di infezione secondaria - erano sintomatiche solo una settimana prima della conferma dell'identificazione - e l'OMS immediatamente informato.

Le autorità sanitarie di tutto il pianeta erano a conoscenza del virus quasi un mese fa, entro una settimana dalla conferma di un nuovo ceppo di coronavirus. Tali autorità sanitarie hanno immediatamente avviato piani di emergenza per vari scenari. Tutti quelli che avevano bisogno di sapere lo sapevano prima del 1 ° gennaio.

Le autorità sanitarie cinesi hanno messo in atto la quarantena più estesa mai tentata. Prima i 25 M dell'area metropolitana di Wuhan. Quindi fuori da lì per circondare 40 M.

La Cina stessa ha messo in moto l'arresto del viaggio, limitando anche tutti i viaggi nazionali e internazionali. Tieni presente che la Cina è più grande dell'UE nella zona - con suddivisioni in c40 ciascuna più popolosa della maggior parte delle nazioni d'Europa. Escludere un viaggio per dire che Pechino su Wuhan ha poco senso, a parte bloccare un viaggio a Roma a causa di un'epidemia a Berlino. Se o quando arriverà al punto in cui tali divieti di viaggio pervasivi sono in ordine, allora viaggiare ovunque sarà limitato. Giappone, Corea del Sud, Taiwan, America e le quasi 200 nazioni di questo pianeta potrebbero sicuramente ridurre i viaggi. Ma dato che la Cina lo ha fatto dalla sua fine, lo scopo è già stato ben affrontato.

Anche? Oltre ad appartenere alla famiglia generale dei coronavirus, questo patogeno è un mondo lontano dall'essere paragonabile alla SARS. La SARS è stata altamente letale, uccidendo da qualche parte circa il 15% degli infetti. Ciò è avvenuto per tutto il corso dell'epidemia - dall'iniziale "WTF?" attraverso la rapida evoluzione delle terapie che hanno ridotto i tassi di mortalità. Il virus Wuhan ha attualmente un tasso di mortalità dal 2% al 3% - un tasso che è destinato a diminuire rapidamente quando le terapie vengono "perfezionate". Mentre una grave minaccia patogena è solo dal 15 al 20% mortale come la SARS - e in poche settimane diventerà sempre meno. Esco da un arto qui e stimerò che quando la polvere si sarà stabilizzata la mortalità sarà in media dell'1% circa. Il tempo lo dirà.


Risposta 2:

EDIT: tutto quello che ho detto si basa sulle informazioni al momento. Questa è una situazione in rapida evoluzione. Si prega di trovare le ultime informazioni dal rapporto giornaliero dell'OMS e seguire la guida dell'autorità locale di controllo delle malattie.

---

In situazioni come queste, invece di leggere articoli di notizie casuali che possono o meno essere precisi, è meglio rivolgersi direttamente agli esperti. In questo caso il CDC per gli americani e l'OMS.

Secondo il CDC

Il rischio immediato per la salute dal 2019-nCoV per il grande pubblico americano è attualmente considerato basso.

E per quanto riguarda i consigli di viaggio:

L'avviso di viaggio è stato sollevato dal livello 1; Pratica Precauzioni Solite, a un Livello 2: Pratica Precauzioni Avanzate che consigliano ai viaggiatori che le informazioni preliminari suggeriscono che gli anziani con condizioni di salute di base possono essere ad aumentato rischio di malattie gravi.

E dall'OMS, l'attuale raccomandazione è di non avere restrizioni sui viaggi internazionali, poiché continuano a comprendere la situazione e decidono se questa settimana debba essere considerata un'emergenza internazionale.

La decisione se dichiarare o meno un'emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale è una che prendo molto sul serio e una che sono disposto a prendere solo con un'adeguata considerazione di tutte le prove.

Fondamentalmente, è una situazione grave che ha il potenziale per peggiorare molto (potrebbe anche non essere nulla, abbiamo ancora bisogno di maggiori informazioni) Ma a partire da oggi (22 gennaio) le cose non sono affatto male e l'esperto si sente abbastanza a suo agio nel lasciare che le persone viaggino in giro.

L'osservazione iniziale afferma che sembra molto più mite dell'epidemia di SARS e anche che non ha richiesto un divieto internazionale su tutti i viaggi, quindi in base a ciò che sappiamo finora, non c'è bisogno di smettere di viaggiare dalla Cina verso altri paesi.

PS Tutte le prove indicano che le autorità cinesi sono state le prime a denunciare l'epidemia, e sono state le persone che hanno identificato il virus ed eseguito tutti i passaggi necessari per contenerlo e controllarlo.


Risposta 3:

All'inizio, fui portato a credere che ci fosse anche un insabbiamento. Ma la verità è che c'è ben poco "insabbiamento" e la risposta cinese al virus è piuttosto rapida per lo standard universale di epidemiologia.

Mentre MSM negli Stati Uniti ama pubblicare articoli sensazionalistici con titoli ridicoli continuamente, ci sono pochissime informazioni utili o veritiere. Qui, in realtà dovresti ascoltare le autorità mediche di tutto il mondo e nel tuo paese per avere un'idea migliore della situazione. Ciò che deve essere fatto deve essere pianificato secondo cause razionali strettamente in relazione all'ultima situazione attuale.

Ciò che sta accadendo ora è questo: tutti i casi confermati sono a Wuhan o hanno un collegamento diretto con Wuhan. Pertanto, l'intero comune di Wuhan, che è una città di 11 milioni di persone, più grande dell'intera popolazione di molti paesi in Europa, è in fase di quarantena mentre parliamo. I trasporti pubblici in entrata e in uscita vengono annullati e i viaggiatori vengono ispezionati. Questa è già una misura straordinaria dato che abbiamo meno di 600 casi confermati e circa 1700 infezioni. Le persone sono incoraggiate a indossare maschere. Le autorità in Cina e nei paesi vicini stanno prestando attenzione ai viaggiatori di Wuhan. Nel frattempo, la Cina ha mobilitato risorse, medici e infermieri di altre province per contenere l'epidemia a Wuhan.


Risposta 4:

Ecco una prova della copertura cinese del coronavirus. La Cina era a conoscenza del coronavirous nel 2019, ma non ha informato l'Organizzazione mondiale della sanità fino a quando il coronavirous non è stato diffuso in altri paesi, come riportato da

Frances Martel

a

Uomo colombiano a Wuhan: conosciamo il virus mortale da un mese

“Un residente di Bogotá a Wuhan ha detto al quotidiano colombiano

El Tiempo

giovedì che i residenti della metropoli cinese erano a conoscenza di una malattia simil-influenzale che si diffonde "prima della fine del 2019", settimane prima che il Partito Comunista rivelasse pubblicamente lo scoppio di un coronavirus mortale appena documentato ".

Eppure dal 24 gennaio 2020,

"Il regime comunista cinese ha avvisato ufficialmente l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) di un virus misterioso il 31 dicembre, ma i media statali hanno insistito sul fatto che il virus non era" necessario andare in panico "fino alla settimana scorsa. “

-

Il coronavirus si è diffuso dalla Cina agli Stati Uniti e ad altri paesi, come riportato a

Il mortale insuccesso del coronavirus cinese sta peggiorando quando il primo caso colpisce gli Stati Uniti

Inoltre, un esperto avverte che il misterioso coronavirus cinese potrebbe essere perso nelle proiezioni degli aeroporti, come riportato a

Il coronavirus cinese "potrebbe essere perso nelle proiezioni degli aeroporti nei viaggiatori neo-infetti"

Quindi gli Stati Uniti e gli altri paesi dovrebbero assolutamente smettere di viaggiare dalla Cina per prevenire l'ulteriore diffusione del coronavirus.


Risposta 5:

Non sarei d'accordo sul fatto che i cinesi lo stessero nascondendo. Sembra che abbia colpito la città e passò poco tempo prima che ne venissi a conoscenza su fonti di notizie statunitensi. Vedo molti video sulla città e sugli ospedali. Non vedo un insabbiamento e gli Stati Uniti stanno controllando i passeggeri che arrivano in un certo numero di aeroporti e la Cina ha chiuso i trasporti pubblici dalla città di provenienza. L'OMS e molte altre agenzie sanitarie ci stanno lavorando.


Risposta 6:

Possono farlo se i viaggiatori sono sospettati di avere il virus Wuhan perché non tutti i soggetti che hanno la febbre hanno il virus, ma quelli che dopo una bevanda calda possono avere un aumento della temperatura. Non tutti i virus avranno sintomi all'inizio a causa del periodo di incubazione e anche quelli con la febbre dopo un Panadol li faranno apparire bene I problemi ci sono. Ogni paese può rifiutare l'ingresso di indesiderabili


Risposta 7:

La risposta ovvia è sì. La praticabilità indicherebbe altrimenti, poiché il commercio internazionale continuerà anche se a un livello eventualmente ridotto man mano che le fabbriche chiudono a causa di lavoratori malati. Sono preoccupato per l'Africa poiché ospita circa 1 milione di lavoratori cinesi, misure di screening poco brillanti e strutture di trattamento totalmente inadeguate per gestire eventuali focolai. L'America Latina non ha ancora riferito incidenti ma la minaccia è reale, sebbene abbiano una capacità limitata di gestire un focolaio. Trump adotterà misure proattive in caso di minacce da parte di immigrati clandestini che potrebbero portare con sé il virus al fine di proteggere gli americani. Speriamo che il clima più mite di questa primavera porti con sé la fine della minaccia virale.