Dato che il governo federale australiano ha attivato il suo piano di risposta alle emergenze per far fronte a una diffusione locale del coronavirus, l'Australia è il più preparata possibile?


Risposta 1:

Mi piacerebbe pensarlo, sì.

A quanto ho capito, i piani di emergenza (ce ne sono alcuni) coprono tutto, da un gran numero di persone che si ammalano per un periodo di diversi mesi fino a un focolaio relativamente localmente contenuto, e tutti i tipi di scenari nel mezzo. Sono stati sviluppati nel corso dell'attuale epidemia e si basano su scenari nel peggiore dei casi che i funzionari della sanità pubblica hanno sempre immaginato.

Il vantaggio che l'Australia ha al momento è che abbiamo un "fossato". Finora ci sono state 20 diagnosi di coronavirus in Australia e, per quanto ne so, ognuna di loro è stata all'estero e l'ha scoperta lì. Se le mie informazioni sono corrette, alcune facevano parte di un gruppo di tour che era arrivato prima dell'implementazione del divieto di viaggio, e altre potrebbero in effetti essere le persone sulla nave da crociera che era isolata vicino a Yokohama. In teoria, ciò significa che si può fare molta più preparazione rispetto a se condividessimo un confine terrestre con un luogo che già stava vivendo un focolaio.

Ovviamente è difficile sapere fino a quando non succederà questo genere di cose, ma non credo che le autorità si siano messe le dita nelle orecchie e sperando che il problema scompaia.


Risposta 2:

L'Australia è preparata il più possibile entro i limiti delle attuali strutture. Se riusciamo a usare cose come stadi sportivi e aule scolastiche come pronto soccorso, tanto meglio, ma non conosco servizi correlati come la fornitura di medicine, letti e cibo. Speriamo che non avremo bisogno di scoprirlo.

Dove sembra che ci sia una carenza in atto è in medici e ospedali derivanti dall'ossessione per le tasse basse. Questi servizi sono forniti dagli Stati che sono finanziati da un GST mezzo cotto che ha il tasso più basso al mondo e le esenzioni relative agli elementi essenziali. Ciò è positivo per le persone a basso reddito, ma non aiuta a finanziare gli Stati.

L'ospedale di Canberra ha appena ricevuto un punteggio D meno per i tempi di attesa, il peggiore del paese. I tempi di attesa degli specialisti sono scesi a 4 anni. Non ti prendo in giro. La situazione con il nuovo ospedale pubblico / privato del NSW Northern Beaches non è migliore. Ha avuto un'apertura disastrosa con forniture mediche inadeguate e carenza di personale tale che il suo dipartimento di emergenza è stato rimosso dalla linea.

Una commissione parlamentare del NSW che ha esaminato la situazione ha raccomandato che gli ospedali non vengano mai più costruiti su base di partenariato pubblico / privato (PPP). Questa è la seconda volta che succede, il primo è a Port Macquarie, dove l'ospedale è stato riacquistato per ripristinarlo. Questo ospedale non è stato costruito su quella base. Il governo lo ha costruito per un costo di $ 600 milioni e poi lo ha consegnato a un operatore privato con un contratto di 20 anni. Non ho idea del perché. Ora sta implorando l'operatore di trattare i pazienti pubblici, non solo quelli privati. La stampa sta implorando il governo di mettere i pazienti malati davanti agli investitori stranieri (il che potrebbe non essere giusto) e il comitato sollecita il governo a riacquistarlo (dopo averlo costruito).

Nel frattempo, si sta combattendo un'azione di retroguardia per salvare il Mona Vale Hospital dalla demolizione, in modo che l'ER possa essere riaperto dove è necessario. Fallirà. Il sito del Mona Vale Hospital è bellissimo. Tuttavia è più prezioso come area residenziale di un ospedale che tende alle esigenze dei malati che sono un drenaggio del sistema. L'idea del governo è di demolirlo e venderlo a uno sviluppatore che vuole costruire appartamenti lì. L'acquirente deve essere determinato mediante gara d'appalto come le sovvenzioni sportive o all'asta. Non hanno ancora rivelato l'acquirente di successo.

Cosa c'è di sbagliato in noi? Eleggiamo i governi per fornire servizi e si comportano così. Trattano i nostri beni come oggetti di gioco da manipolare a loro vantaggio. E poi votiamo di nuovo per loro. Cosa c'è di sbagliato in noi?


Risposta 3:

Dato che il governo federale australiano ha attivato il suo piano di risposta alle emergenze per far fronte a una diffusione locale del coronavirus, l'Australia è il più preparata possibile?

Probabilmente no!

Morrison sta solo facendo politica per evitare ulteriori passi falsi da parte del suo governo. Gli Stati sono responsabili dei rispettivi sistemi ospedalieri. Se Morrison fosse serio nel suo "piano di risposta alle emergenze" avrebbe annunciato nuovi importanti finanziamenti agli stati e finanziamenti per la formazione dei medici nella diagnosi di Covid-19.

Quello che Hunt & Morrison hanno fatto, come ha fatto la Coalizione Liberale-Nazionale con gli incendi boschivi, ha definito gli Stati come il fallito se qualcosa va storto.

I federali possono controllare i nostri confini e sembra che giudicare le critiche dell'Organizzazione Mondiale della Sanità stia di nuovo giocando con la politica attraverso una magnifica reazione alla potenziale minaccia.

Un approccio più sensato sarebbe quello di fare in modo che gli aspiranti viaggiatori in Australia subiscano un periodo di quarantena di tre settimane (non due) per filtrare le persone potenzialmente infettive. Ciò richiederebbe la cooperazione diplomatica e la LNC ora ha perso Julie, è bloccata con Morrison et al. Che non sono bravi in ​​diplomazia o in qualsiasi cosa richieda competenza. Morrison è comunque bravissimo nel marketing e nella vuota retorica.

Hai visto il recente aggressivo attacco di Turnbull al governo Morrison? Mi ha ricordato di quando Frasier ha criticato in modo accanito la bastarda di Johnny Howard. Gli LNC sono sempre stati fratturati. Hanno bisogno di un altro Menzies per cancellare sia i liberali che i cittadini dalla mappa e ricreare un partito unificato che abbia a cuore gli interessi dell'Australia.