I numeri del coronavirus sono solo bugie e in realtà ci sono più persone infette?


Risposta 1:

Ci sono un paio di cose che accadono.

Uno, una persona deve essere testata per sapere se è quello che hanno. I centri medici sono molto sovraccarichi e non sono in grado di vedere e testare quante altre persone stanno arrivando.

Due, c'è sicuramente una percentuale di quelle persone, che vanno per motivi di panico e che non ce l'hanno, O hanno qualcos'altro, il raffreddore o l'influenza più ordinaria o qualche altra condizione medica, forse anche gravi, come la tubercolosi o la polmonite o infarto o ictus, ma non è quella causa particolare.

E per questo motivo, è bene provare a ridurre il panico, in quanto vanno negli ospedali e nelle aree in cui le persone SONO sicuramente infettate e quindi possono contrarre un NUOVO caso in quel modo!

Tre, questo virus sembra avere un periodo di gestazione abbastanza lungo tra l'infezione e la comparsa di sintomi, come forse anche 4 settimane.

Quattro, non si sa quanto sia contagioso o trasmissibile nel periodo di gestazione, prima di mostrare i sintomi.

È contagioso e trasmissibile quando mostra sintomi Sicuramente come starnuti e tosse. (centri medici e alloggi condivisi, e molto probabilmente aree bagno o servizi igienici condivisi). Se ti trovi in ​​zona, dove qualcuno ha starnutito o tossito e inalato le particelle sospese nell'aria.

Cinque, diciamo che una persona infetta tossisce o starnutisce e una gocciolina sale su un corrimano, o su una superficie di un autobus o di un treno, e altri lo toccano o entrano in contatto con esso.

Per quanto tempo il virus è attivo o trasmissibile in quel modo? Quali misure dovrebbero essere prese per disinfettare i trasporti pubblici? O per informare le persone di fare attenzione contro la possibilità di diffondersi in quel modo?

Potrebbe essere un problema molto più grande o molto più piccolo di quanto si pensi a seconda di quanto sia facile trasferire facendo il periodo asintomatico. E anche la possibilità di diffondersi attraverso il contatto su superfici in aree in cui grandi quantità di persone viaggiano e entrano in contatto.

Quindi, POSSONO esserci molte più persone infette e che trasferiscono il virus di quanto si sappia, ma finora devono seguire i risultati effettivi dei test effettuati finora, conoscono le persone che sono state testate e c'è un grande arretrato e tensione su risorse per aumentare la capacità di testare e trattare le persone.

Stanno cercando di ridurre al minimo i rischi, chiudendo i mercati (anche se non è conclusivo che fosse la causa) e minimizzando i viaggi nell'area, e raccomandando di evitare la folla, e anche di spostare risorse nell'area, risorse mediche personale e strutture per testare e trattare le persone.

Il codice genetico e la firma di quel virus corona erano stati testati e disponibili per i ricercatori e ora ci sono tentativi persino di creare un vaccino per esso.

A causa del periodo di gestazione, ci vorrà del tempo per conoscere le proporzioni complete della sua diffusione. Nel frattempo, cerca di impedirne una maggiore diffusione.


Risposta 2:

Recentemente sono stati allertati per l'organismo che ha causato la morte in alcuni pazienti, ma poiché la maggior parte delle persone potrebbe facilmente essere convinta di avere solo un raffreddore e sopravvivere alla malattia senza andare dal proprio medico o all'ospedale rende difficile stimare l'estensione di coloro che sono stati infettati. Non deve essere una grande teoria della cospirazione.

Il problema è che è difficile isolare i portatori perché possono trasmettere il virus prima che si manifestino i sintomi.


Risposta 3:

Solo bugie?

Non è una bugia dire che 82.305 persone sono state

diagnosticati

con coronavirus. Questa è la verità.

Semplicemente non è razionale affermare che il 100% delle persone con coronavirus ottenga

diagnosticati

. La percentuale potrebbe essere molto diversa. Se viene diagnosticato solo il 5% delle persone con coronavirus, il numero di persone effettivamente infette sarebbe 82.305 / 0,05 = 1,6 milioni.

Ma quella percentuale è capita male e dipende da dove ti trovi. Negli Stati Uniti, ad esempio, solo poche centinaia di persone hanno

mai

è stato testato fino ad oggi e sono stati trovati due rilevamenti sulla diffusione della comunità.

Stimo che il tasso di rilevamento negli Stati Uniti sia inferiore all'1%, possibilmente allo 0,1%, perché il numero di test condotti è imbarazzantemente basso (le normative sui test della FDA hanno

gravemente

accesso ridotto ai test). In tal caso, il numero di persone

in realtà

infetto da coronavirus negli Stati Uniti potrebbe essere ovunque da 2 / 0,01 = 200 a 2 / 0,001 = 2000.

Man mano che i test aumentano, probabilmente scopriremo intere comunità infette. La stampa sarà davvero pessima.