I cani randagi sono a rischio di trasmissione della nuova polmonite da coronavirus (2019-NCOV)?


Risposta 1:

Non ci sono prove che gli animali domestici possano essere infettati dal virus. Ma potrebbero, presumibilmente, agire come oggetto "meccanico" a breve termine (un "fomito" in epidemiologia) ... per esempio qualcuno che starnutisce sul pelo o lo accarezza con una mano grondante di muco potrebbe teoricamente consentire al virus di rimanere per un tempo sconosciuto . Ricorda che il virus SARS è sopravvissuto al tappeto per un mese nell'hotel di Hong Kong.