È probabile che le plusvalenze nelle piattaforme di lavoro remote continuino, anche se il coronavirus è contenuto? Molte persone opereranno a un nuovo livello di preoccupazione per la diffusione della malattia?


Risposta 1:

A meno che il coronavirus non muti, è possibile che alla fine ci adatteremo come un problema di salute. Viviamo con il morbillo e l'influenza come rischi quotidiani, anche se entrambi possono essere fatali per alcuni. Un giorno, si spera presto, verrà sviluppato un vaccino per questo.

Ma rifletti su quanto velocemente abbiamo dimenticato le lezioni dell'episodio della SARS, sotto tutti gli aspetti, un'infezione meno virulenta ma più mortale. Il mondo o il lavoro cambieranno a causa del coronavirus? Speriamo che saremo meglio preparati e meno compiacenti come luoghi di lavoro per il prossimo rischio di pandemia. Ma il compiacimento è più facile della vigilanza.

Gli accordi sul lavoro a distanza esistono da decenni. Le soluzioni tecnologiche si sono evolute più rapidamente degli atteggiamenti gestionali obsoleti. Il telelavoro era (brevemente) di moda negli anni '70 e '80, quando i costi di trasporto e di infrastruttura piuttosto che i rischi per la salute erano la preoccupazione. Si potrebbe sostenere che la maggior parte del lavoro basato sulle informazioni oggi può essere svolto da qualsiasi luogo con una connessione Internet affidabile. Tuttavia, l'atteggiamento di gestione prevalente riguarda ancora il monitoraggio della produttività monitorando l'attività osservabile.

In risposta alla tua domanda, la logica non sempre supera il sentimento (se vuoi leggere un gioco di parole in questo, sei tu, non io)


Risposta 2:

Amy, la mia opinione è che non c'è modo di prevedere il futuro di alcun lavoro. Quello che sappiamo è che la popolazione della terra si aggirò attorno a un miliardo di persone per molti secoli. Dopo l'ascesa dell'influenza di Aristotele sulla società, ora abbiamo 8 miliardi di persone, ma abbiamo distrutto le stesse persone che hanno reso possibile la crescita della popolazione dopo la Rivoluzione industriale, a favore del governo e dei burocrati governativi. Buona fortuna a tutti noi.

Carver Wrightman

alias

Cecil R. Williams