I coronavirus sono zoonotici?


Risposta 1:

Come si diffonde il virus corona-

I virus della corona si diffondono attraverso le goccioline d'aria espulse quando un individuo infetto tossisce o starnutisce entro un raggio di circa 6 piedi.

  • La diffusione del virus da uomo a uomo è stata confermata in tutte queste regioni. Il 30 gennaio 2020, 2019-nCoV è stata designata un'emergenza sanitaria globale dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS).
  • Molti dei primi casi erano collegati a un grande mercato ittico e animale e si ritiene che il virus abbia un'origine zoonotica.
  • Il confronto delle sequenze genetiche di questo virus e di altri campioni di virus ha mostrato somiglianze con SARS-CoV (79,5%) e coronavirus di pipistrello (96%). Ciò rende probabile un'origine ultima nei pipistrelli, sebbene un ospite intermedio, come una pangolina, non possa essere escluso.
  • I coronavirus sono zoonotici, nel senso che vengono trasmessi tra animali e persone.
  • Indagini dettagliate hanno scoperto che SARS-CoV è stato trasmesso dai gatti zibetto agli umani e MERS-CoV dai cammelli dromedari agli umani. Numerosi coronavirus noti circolano in animali che non hanno ancora infettato l'uomo.

Risposta 2:

Possono esserlo ma non è un transfert facile da un contatto casuale.

Nella maggior parte dei casi il virus dovrebbe essere trasferito direttamente da un morso o da un graffio tra diverse specie animali.

Se viene mantenuto un contatto costante ed estremo con animali infetti, il virus può sviluppare la capacità di trasferire da una specie all'altra, come i virus dell'influenza aviaria.

Le persone in molti paesi vivono praticamente con i loro animali. In quel tipo di contatto 24/7 potrebbe verificarsi il trasferimento di virus.